Profilo di Cesira Sinibaldi


Sono Cesira Sinibaldi,  di Gioia dei Marsi, Marsica. Mi sono laureata in Lettere presso l’Università dell’Aquila, ho vissuto ad Avezzano, ho insegnato Letteratura italiana e Storia, ora abito a Pescara.

Ho partecipato, nell’aprile 2000, al Congresso Internazionale di Italianistica, in New York, a fianco del prof. Mario Saltarelli, docente di Linguistica presso la Southern University of California, presentando uno studio sui traslati retorici del dialetto gioiese, tratti dal volumetto “Parole di Gioia”, mio studio su un dialetto-campione.

Ho pubblicato racconti,  con il titolo  “Il taxi giallo”, con prefazione di Luca Canali, che hanno avuto la menzione d’onore da parte del presidente della commissione del Premio “Pascal D’Angelo”, Dante Maffia, ed una silloge di poesie “Diapason” per le Edizioni dell’Urbe (Premio Pavese), confluite nell’Antologia “Il Parnaso d’Abruzzo”, curata da Vittoriano Esposito.

Ho collaborato alla messa a punto delle parti linguistico-dialettali del romanzo “Colomba” di Dacia Maraini. Presiedo l’Associazione di promozione sociale “Nuovo Corso”, che ha dato vita al trimestrale in formato cartaceo Articolo Nove. Come Associazione, ho realizzato, con Carmine Granato, mostre, eventi e pubblicato il volume “Il terremoto delle Anime”. L’ultimo mio lavoro è un libro fotografico che mostra cinquanta anni di vita quotidiana in Gioia dei Marsi, che mi ha dato una grande “Gioia”. 

Mi piace leggere, pensare, scrivere, fotografare, viaggiare. Coltivo lo stupore.