Leggere Sofocle com’era davvero: miracolo sul web

La Biblioteca Palatina di Parma pubblica online 35 manoscritti: classici greci come Sofocle e Tucidide, sopravvissuti grazie agli amanuensi medievali (da Il Fatto Quotidiano) MOLICA FRANCO Senza inchiostro La biblioteca Palatina e, in basso, un manoscritto Questo viaggio si compie in silenzio. A guidarci è l’ininterrotto correre, frusciante e stropicciato, della penna d’oca sulla pergamena. … Leggi tutto

Scena da ballo di nozze: la pezza

  Ancora nei primi anni Sessanta del  secolo breve, nel bel mezzo del ballo nuziale, mentre tutti ballavano, bevevano qualche liquore, spesso preparato in casa e servito da qualche parente degli sposi in bicchierini da rosolio, il comandante di sala chiedeva un attimo di attenzione e ordinava perentorio: ” E ora preparatevi per la pezza … Leggi tutto

Quei personaggi che vivono nascosti in riva al Tevere | Testo di Marco Sconocchia

Post on: 15 Luglio 2021 Redazione Il Reportage Scendendo da Ponte Milvio a Ostia è possibile scoprire un’umanità di cui pochi a Roma conoscono l’esistenza. Ci sono le famiglie rom, ma anche il pescatore di anguille, il pastore sardo, l’ex poliziotto ucraino, l’architetto-attivista, la sosia di Anna Magnani… Ognuno con una storia difficile alle spalle. … Leggi tutto

L’Italia che cambia. C’era una volta il comandante della sala da ballo

(Sala Petrella, da sinistra, il fisarmonicista Antonio Giacobbe, Carmine Granato, finto clarinettista, Giuseppe Benedetto, alla batteria, Giuseppe Rinaldi al sax e Rocco Bellino, alla tromba) Non più di sessantuno anni fa, a Sant’Agata di Puglia, a 795 s.l.m. in provincia di Foggia, esisteva una figura, detta “comandante della sala da ballo”. Il “teatro”, in cui … Leggi tutto

Il Borgo dei Vergini a Napoli e la storia di Eunosto

Grazie alla sua “posizione strategica”, che lo rendeva unica via di transito utilizzata dai regnanti per andare da Palazzo Reale alla Reggia di Capodimonte, il Borgo dei Vergini fu scelta da molti nobili per la costruzione delle loro residenze, visibili ancora oggi. a cura di Carmine Granato     Passeggiando per via Foria, all’altezza dell’entrata … Leggi tutto

Curiosità padovane

Sergio Burgo L’album dei ricordi dal Gazzettino del 1990. Il canale di Santa Chiara nel 1910 con sullo sfondo il Ponte della Morte. Curiosamente altri due luoghi contigui erano via Rovina (oggi via Rudena) e Casa Malora. In merito una curiosa storiella. Uno studente a pensione a Casa Malora rimasto senza soldi scrisse al padre … Leggi tutto